Liberarsi dalla paura della morte

banner Boni

ANNULLATO

LIBERARSI DALLA PAURA DELLA MORTE E ACCOMPAGNARE EMPATICAMENTE LA FINE DELLA NOSTRA VITA, QUELLA DEI NOSTRI CARI E DEI NOSTRI AMICI PELOSI

18 e 19 novembre 2017

dalle ore 9.30 alle ore 18.30 con pausa pranzo

a Campagnola Emilia

Tenuta Santo Stefano, località ponte vettigano nr. 26, Campagnola Emilia (RE)

Sebbene la morte sia l’unica certezza di questa vita ci spaventa talmente tanto che non vogliamo sentirne parlare e la rifiutiamo facendo finta che questo momento non tocchi mai a noi o a chi ci è vicino . In questi due seminari tenuti dalla dott.ssa Daniela Muggia , tanatologa , impareremo a non averne più paura e come accompagnare empaticamente noi e i nostri cari verso la fine della vita. La giornata di domenica sarà invece interamente dedicata ai nostri amici pelosi, per capire come meglio accompagnarli in questo importante momento di trapasso dopo che hanno dedicato a noi la loro intera esistenza.
I due seminari possono essere frequentati singolarmente o insieme.
Per iscrizione ad una delle due giornate entro settembre o per iscrizione a entrambi i seminari sconto del 10%
Qui trovate maggiori informazioni: http://www.claudiaboni.it/convegni_seminari_conferenze.html

Per info e iscrizioni: claudiaboni.ac@gmail.com    –  338/6250217

PROGRAMMA

18 NOVEMBRE

COME LIBERARSI DALLA PAURA DELLA MORTE E ACCOMPAGNARE EMPATICAMENTE LA FINE DELLA NOSTRA VITA E QUELLA DEI NOSTRI CARI

Di cosa si tratta?

Il problema della paura della morte non è cosa da poco.Di solito, il solo argomento ci fa scappare a gambe levate, e la nostra società è lo specchio di questa inutile quanto illusoria rimozione di massa.

La parola d’ordine è apparire sempre giovani, quasi immortali.Così, quando la morte arriva, siamo perlopiù impreparati e disorientati.

Ci identifichiamo tutta la vita con il corpo e con la nostra mente: ma il corpo muore e l’encefalogramma diventa piatto, e se non possediamo una solida fede religiosa, cosa piuttosto rara, non c’è da stupirsi che la paura della morte sia così forte.

Se il corpo muore e la mente anche, c’è qualcosa che rimane, qualcosa su cui contare? Una risposta straordinariamente ricca e compatta ci viene oggi da quanto di più antico e di più moderno l’uomo abbia messo a punto: la meditazione, asse portante delle più grandi tradizioni mistiche della Terra, e la scienza, soprattutto attraverso la fisica quantistica, le neuroscienze e le indagini scientifiche sulle esperienze di premorte, altrimenti dette NDE.

Il seminario, molto interattivo,  prevede una parte teorica ed una esperienziale.

 A chi si rivolge:

A chiunque si trovi ad affrontare la propria morte (dunque a tutti!) o quella altrui (medici, personale sanitario o di assistenza, accompagnatori, o persone che, nella loro vita privata, si trovano ad essere attualmente accanto ad un malato che ha ricevuto una diagnosi infausta)

19 NOVEMBRE

ACCOMPAGNAMENTO EMPATICO DGLI ANIMALI ALLA FINE DELLA VITA

Presentazione del seminario
24 milioni di italiani condividono la loro vita con un compagno animale: un rapporto affettivo stretto e arricchente.
Ma che accade quando la vita di un amico animale volge al termine? Esistono le cure palliative per gli animali?
L’eutanasia animale è sempre davvero l’unica soluzione per evitare che soffrano?
A volte, quando ci lasciano, in quella perdita risuonano altre perdite: come affrontare un dolore che gli altri sembrano non capire?
Un seminario ricco di storie e di inoppugnabili fatti scientifici che ci spiegano come, in certe condizioni, la nostra mente e quella dei nostri compagni animali riescono a toccarsi…

A chi è rivolto
A chi ha animali, a chi li ama, a chi lavora nei canili o nei gattili, agli educatori cinofili, ai veterinari…