18-19/01 DALLA SEPARAZIONE ALL’EMPATIA

Basi scientifiche e basi tradizionali dell’accompagnamento empatico alla fine della vita

18-19 Gennaio 2020
Sala Tosi, Casa Internazionale delle Donne
Via della Lungara 19, Roma

«Se vuoi che l’altro muoia in pace, diventa tu stesso pace»

18 Gennaio ore 17.00/18.30: conferenza a ingresso libero
19 Gennaio ore 09.00/17.00: seminario. Costo: 80€

Registrandosi online sul sito www.lungtokling.org entro il 15/12: 70€

Info e prenotazioni: Lidia Castellano lidia@lungtokling.org –  tel.3203837211

Durante la conferenza e il seminario, la dottoressa Daniela Muggia illustrerà come l’accompagnamento empatico della fine della vita (secondo il metodo ECEL, Empathic Care of the End of Life) si fondi su due colonne portanti: la punta più avanzata delle scienze occidentali (fisica quantistica, neurocardiologia e neuroscienze) e una serie di millenarie tecniche meditative tradizionali del buddhismo tibetano, dette “della compassione”, che consentono di coltivare stati empatici di grande lucidità ed eticamente orientati. Si scoprono le ricerche scientifiche più recenti
che ne dimostrano la fondatezza e si impara una tecnica meditativa di base, così da poter continuare da soli l’addestramento, con lo scopo di riuscire ad attivare in sé e mantenere a piacimento uno stato interiore di grande pace, comunicabile al morente per empatia, su cui si innesteranno in seguito pratiche meditative più complesse e specifiche, che qui verranno presentate in forma guidata a titolo di assaggio, come il Tonglen o il Phowa essenziale, particolarmente utili per la sofferenza terminale e la morte, per le quali sarà tuttavia sempre necessario un buon addestramento nella tecnica meditativa di base.

A chi si rivolge:
A tutti coloro che desiderano comprendere le basi di un metodo fra i più apprezzati nel mondo associativo e ospedaliero, vincitore del Premio Terzani 2008 per l’umanizzazione della medicina, e al quale l’Università di Roma 3 ha dedicato un Master di secondo grado nel 2013. A chi desidera capire perché e come funzionano pratiche antiche su cui è stata costruita una delle più grandi tanatologie del mondo, quella tibetana, a chi da tempo milita nell’accompagnamento ed è in cerca di un metodo per non esaurirsi, e a chi ha bisogno di soddisfare la propria mentalità occidentale con un approccio scientifico a pratiche considerate spirituali.

Lungtok Ling è un Associazione di praticanti dello Yungdrung Bon, convinti che la pratica spirituale possa aiutarci ad affrontare i temi dell’impermanenza e della morte, in modo da superare la paura e trasformare quel passaggio in un’opportunità di liberazione. Il nostro progetto è quello di avere un giorno un lama Bon residente che ci guidi in questo percorso.
www.lungtokling.org